Top
Siete pronti ad immergervi in un mondo di fantasia e divertimento? – MAXXI A[R]T WORK
fade
6603
post-template-default,single,single-post,postid-6603,single-format-standard,eltd-core-1.1.1,flow child-child-ver-1.0.0,flow-ver-1.3.6,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-grid-1300,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-vertical,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default

Siete pronti ad immergervi in un mondo di fantasia e divertimento?

Alla Fiera di Roma torna Romics con i grandi nomi del fumetto e i cosplay

 

Dal 4 al 7 ottobre Romics, il festival internazionale del fumetto, animazione, cinema e games torna alla Fiera di Roma (Via Portuense, 1645) per il suo attesissimo secondo appuntamento annuale che ogni volta propone un fitto programma fatto di eventi, anteprime, performance di disegno dal vivo, spettacoli, mostre e incontri con maestri internazionali che raccontano i loro segreti.

 

“La magia grafica, le grandi storie, i temi dell’attualità sono queste le parole chiave della XXIV edizione di Romics.” – racconta Sabrina Perucca, il Direttore artistico di un evento che richiama ad ogni edizione più di 200.000 visitatori.

 

Grandi autori internazionali saranno premiati con il Romics d’Oro, prestigioso Premio alla Carriera: e tra questi segnaliamo Charlotte Gastaut, tratto incredibilmente evocativo, diviso tra contesti creativi diversi (moda e illustrazione), Marco Gervasio autore Disney (Topolino, Fantomius, Papertotti), Chris Warner sceneggiatore e disegnatore (Predator, Terminator, Marvel, DC Comics).

 

Nei cinque padiglioni troviamo anche la Street art, ieri illegale e che oggi è anche murales commissionati da istituzioni e da importanti brand, quindi non manca l’area Kids&Junior con un ampio programma per i più piccoli, quindi il Movie Village dove non mancheranno i suoi maggiori protagonisti The Predator e Venom (con un’emozionante installazione).

Al Romics si parla anche  del ‘68 e delle sue molteplici eredità, di Graphic Journalism, e nel Pala Games il centenario della Prima Guerra Mondiale viene raccontata a fumetti.

 

 

Il ricco programma prevede anche la casa del fumetto Comics City, Diabolik visto da Sergio Zaniboni, lecture su 30 anni di animazione Pixar, giallisti e autori noir, il confronto sulle nuove dinamiche del mercato del fumetto e la riflessione sull’evoluzione del suo linguaggio, da non perdere come protagonisti o come semplici spettatore è il Romics Cosplay Award con le selezioni internazionali per le gare mondiali in Giappone e molto altro.

 

Romics, un grande appuntamento sui linguaggi dell’immaginario in cui l’Italia recita un ruolo da protagonista, un luogo d’incontro tra generi, tendenze e generazioni diverse dove continuano le collaborazioni con le istituzioni come supporto all’espressione della creatività.

 

Gabriele D’Ambrosi

Museo MAXXI
Federico Borzelli

Marketing territoriale e Formazione per il MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo.