Top
I Musei – MAXXI A[R]T WORK
fade
3504
page-template-default,page,page-id-3504,eltd-core-1.1.1,flow child-child-ver-1.0.0,flow-ver-1.3.6,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-grid-1300,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-vertical,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default

Auditorium Parco della Musica 

L’Auditorium Parco della Musica è il più grande complesso multifunzionale a livello europeo e uno dei dieci più vasti al mondo.

Inaugurato nel 2002, la struttura oggi registra più di 2.000.000 di presenze  per un totale di oltre 1000  eventi all’anno tra concerti, spettacoli, proiezioni cinematografiche, mostre, convegni. Il progetto porta la firma dell’architetto Renzo Piano.

La Fondazione Musica per Roma, che inizialmente doveva solo gestirne gli spazi concepiti per ospitare l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e le sue stagioni concertistiche, in breve tempo, attraverso un’intensa attività di programmazione e produzione culturale, ha reso l’Auditorium Parco della Musica il fulcro della vita culturale di Roma e un caso unico nel panorama nazionale paragonabile alla Citè de la Musique di Parigi, al Barbican di Londra e al Lincoln Center di New York.

Galleria Borghese

La Galleria Borghese si trova all’interno della villa Borghese Pinciana a Roma. Il museo espone opere di Gian Lorenzo Bernini, Agnolo Bronzino, Antonio Canova, Caravaggio, Raffaello, Perugino, Lorenzo Lotto, Antonello da Messina, Cranach, Annibale Carracci, Pieter Paul Rubens, Bellini, Tiziano. Si può considerare unica al mondo per quel che riguarda il numero e l’importanza delle sculture del Bernini e delle tele del Caravaggio.

L’edificio seicentesco è stato disegnato dagli architetti Flaminio Ponzio e Jan van Santen oltre a Domenico Savini da Montelpulciano che ha curato il progetto dei giardini. Successivamente Pietro e Gianlorenzo Bernini hanno contribuito ai lavori.

Galleria Nazionale

La Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma ospita una delle più ampie collezioni dal XIX al XXI Secolo.

Nelle cinquantacinque sale e nei giardini dell’edificio progettato (nel 1911) dall’architetto e ingegnere Cesare Bazzani è allestita la più grande collezione di arte moderna e contemporanea d’Italia.

Il patrimonio della Galleria Nazionale vede, tra i tanti, opere di Giacomo Balla, Alberto Burri, Paul Cézanne, Marcel Duchamp, Giovanni Fattori, Gustav Klimt, Man Ray, Kazimir Malevič, Claude Monet, Jackson Pollock, Vincent Van Gogh, Emilio Vedova.

 MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo

Il MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo è la prima istituzione nazionale dedicata alla creatività contemporanea.

Pensato come un grande campus per la cultura oltre a The Place to be, la collezione permanente ospitata nella Galleria 1 e 2, la programmazione delle attività – mostre, workshop, convegni, laboratori, spettacoli, proiezioni, progetti formativi – rispecchia la vocazione del MAXXI ad essere non solo luogo di conservazione ed esposizione del patrimonio ma anche, e soprattutto, un laboratorio di sperimentazione e innovazione culturale, di studio, ricerca e produzione di contenuti estetici del nostro tempo.

Sede del MAXXI è la grande opera architettonica, dalle forme innovative e spettacolari, progettata da Zaha Hadid nel quartiere Flaminio di Roma.

Museo delle Mura

Il Museo delle Mura ha sede nella porta San Sebastiano, una delle più grandi e meglio conservate delle mura aureliane.

L’attuale allestimento, inaugurato nel 1990, si svolge al primo e secondo piano della porta, è suddiviso in tre sezioni – antica, medievale e moderna – e si compone di pannelli didattici con testi a cui fanno da supporto disegni a colori e fotografie. Nei pannelli si ripercorre la storia delle fortificazioni della città, quelle di età regia e repubblicana e quelle di aureliano del III sec. d.C.