Top
Riccardo Venturi – MAXXI A[R]T WORK
fade
4537
professionisti-template-default,single,single-professionisti,postid-4537,eltd-core-1.1.1,flow child-child-ver-1.0.0,flow-ver-1.3.6,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-grid-1300,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-vertical,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default

Riccardo Venturi

Akronos

Intraprendo la carriera di fotogiornalista nel 1988 coprendo inizialmente notizie ed eventi di carattere nazionale.

Autore di numerosi reportage di guerra ed attento soprattutto alle tematiche sociali, ho lavorato spesso in Africa, Afghanistan, Medio oriente, Cina, Asia e sud America alternando il suo interesse per le news con la ricerca personale.

Ho pubblicato otto libri fotografici di grande successo e vanta dieci tra i premi fotogiornalistici internazionali più importanti, tra cui il World Press Photo nel 1997 e nel 2011 e il Sony World Photography Award nel 2011.

Riflettendo sull’attualità del tema della migrazione, sia internazionale che nazionale, in occasione dell’incontro svoltosi al MAXXI con i ragazzi dell’Alternanza Scuola Lavoro, ho presentato il mio contributo come autore e come fotografo che si fa testimone degli eventi dell’uomo.

Tra i lavori da lui presentati citiamo: Haiti Aftermath e Italians and the UK.