Top
L’Alternanza Scuola Lavoro e le professioni della cultura – MAXXI A[R]T WORK
fade
3837
post-template-default,single,single-post,postid-3837,single-format-standard,eltd-core-1.1.1,flow child-child-ver-1.0.0,flow-ver-1.3.6,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-grid-1300,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-vertical,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default

L’Alternanza Scuola Lavoro e le professioni della cultura

Benvenuti nel blog di MAXXI A[R]T WORK, la vetrina del progetto di alternanza scuola lavoro del Museo nazionale delle arti del XXI secolo.

 

“MAXXI A[R]T WORK – Sperimenta e condividi le professioni della cultura” è un format che ha l’obiettivo di coinvolgere gli studenti in un processo esperienziale che prevede la stretta corrispondenza con il programma didattico previsto dal MIUR ed un approccio interdisciplinare, grazie al quale l’argomento trattato durante le otto giornate non è solo l’Arte.

 

Grazie a MAXXI A[R]T WORK, gli studenti hanno la possibilità di passare dalla pura contemplazione alla partecipazione attiva:  l’occasione è ideale per conoscere le professionalità specializzate coinvolte nei vari processi che portano alla realizzazione di una mostra – dalla direzione artistica all’allestimento, dall’ufficio stampa al marketing – con l’obiettivo di comprendere i retroscena di un mondo per lo più sconosciuto.

 

 

In una seconda fase, grazie al coinvolgimento di figure professionali del mondo del giornalismo, gli studenti intraprendono un percorso che li porterà a dire la loro, come fossero reporter in erba, su temi che vanno dall’arte all’architettura, dal cinema alla musica, dalla letteratura alla fotografia.

Ogni ciclo di MAXXI A[R]T WORK è diverso, perché i ragazzi scelgono liberamente il tema sul quale lavorare e, tutti insieme, si individua quindi “l’altro” museo/sito archeologico/monumento da visitare e così facendo prende corpo il fil rouge che dal MAXXI porta altrove.

 

MAXXI A[R]T WORK è anche una “bottega” della comunicazione dove si impara a scrivere articoli, recensioni, interviste così come a realizzare photo gallery e video.

 

 

 

Fin dal primo giorno si lavora al potenziamento delle capacità comunicative grazie a competenze acquisite e messe subito alla prova. La formula vincente è quella del lavoro di gruppo, metodo grazie al quale i ragazzi riescono a dare il meglio di sé. Ottimizzare le abilità del singolo è il valore aggiunto di un lavoro corale che, ad oggi, ha dato ottimi risultati.

L’obiettivo non è certo di istruire, non è il nostro compito o ruolo, ma di educare alla bellezza con l’aspettativa che i ragazzi possano, grazie all’alternanza scuola lavoro, conoscere e apprezzare l’importante patrimonio culturale italiano (e non solo) e sviluppare un autonomo senso critico.

 

Per raggiungere questo importante obiettivo è indispensabile un livello minimo di competenze e conoscenze del mondo della cultura che portano così ad un consapevole apprezzamento e godimento di tutte le arti.

 

Senza ombra di dubbio la pratica culturale è largamente condizionata dall’educazione e dalla consuetudine e MAXXI A[R]T WORK punta a far sentire a casa propria studenti poco abituati a varcare la soglia dei musei.

 

Museo MAXXI
Giulia Masini

Marketing territoriale e Formazione per il MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo.