Top
L’Aquila dei 99 Castelli narranti – MAXXI A[R]T WORK
fade
8952
post-template-default,single,single-post,postid-8952,single-format-audio,eltd-core-1.1.1,flow child-child-ver-1.0.0,flow-ver-1.3.6,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-grid-1300,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-vertical,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default

L’Aquila dei 99 Castelli narranti

Lo storytelling dalla fondazione alla rinascita

 

 

Da  settembre a novembre 2019 lo staff di MAXXI A[R]T WORK ha contribuito al progetto “L’Aquila dei 99 – Castelli narranti“, iniziativa ideata e coordinata dall’Istituto d’Istruzione Superiore “Amedeo d’Aosta” de L’Aquila

 

L’Istituto, presieduto dalla Dirigente Scolastica prof.ssa Maria Chiara Marola, è risultato infatti vincitore del Bando Restart del Comune di L’Aquila con una proposta progettuale elaborata dalle docenti Francesca Saveria Donati e Filomena Persi.

 

 

Dodici studentesse del terzo e quarto anno, guidate dallo staff di MAXXI A[R]T WORK, sono chiamate a realizzare delle audio narrazioni con il fine di  promuovere castelli e borghi che hanno contribuito alla fondazione  della città e del suo patrimonio artistico, con la direzione di Marco Stefanelli (già curatore del progetto Guide Invisibili) e il supporto tecnico di Fabio Glielmi.

 

La prima audio narrazione, realizzata a settembre 2019,  racconta l’assedio della città e dei castelli, all’inizio del 1400, per mano del capitano di ventura  Fortebraccio da Montone.  Le studentesse, insieme al regista, riportano alla memoria il coraggio e l’orgoglio della popolazione che riuscì ad avere la meglio.

Dopodiché le studentesse, sotto la guida dell’archeologa Francesca Savini,  sono state protagoniste dell’iniziativa Ottobre dei Castelli: quattro domeniche durante le quali hanno guidano i visitatori alla scoperta dei quattro borghi.

 

L’esperienza in loco è stata l’occasione per mettere in pratica le competenze imparate durante gli incontri del PCTO MAXXI A[R]T WORK e quindi sperimentare dal vivo la professione della guida turistica.

 

E’ durante il mese di novembre che il progetto si è concluso e la scrittura e poi la registrazione delle altre audio guide ha di nuovo visto il coinvolgimento dello staff di MAXXI A[R]T WORK.

 

Le  storie di  Ocre, Pizzoli, San Pio delle Camere e di Lucoli vengono raccontate prendendo per mano chi vuole conoscere i segreti dei quattro castelli di fondazione dell’Aquila.

 

Le audio guide, frutto di un grande lavoro che ha visto l’indispensabile ausilio dell’archeologo Alessio Cordisco, sono ora disponibili attraverso pannelliQr Code installati su pannelli nel territorio dei Comuni interessati 

 

Il progetto vede la collaborazione delle Amministrazioni Comunali di Ocre, Lucoli, Pizzoli, San Pio delle Camere e il sostegno del Comune di L’Aquila e dell’Ufficio Scolastico Regionale.

 

Il progetto MAXXI A[R]T WORK L’Aquila è sostenuto  della Camera di Commercio di L’Aquila.

 

Il connubio che si è realizzato tra professionalità del mondo del lavoro e dell’istruzione ha reso possibile un progetto che va ad arricchire il cartellone di iniziative culturali in occasione del decennale del sisma dell’Aquila del 2009.

 

LaQtv ha dedicato un servizio al progetto.

Museo MAXXI
Giulia Masini

Marketing territoriale e Formazione per il MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo.